Main Menu

 

Il Bonus Malus


Il termine Bonus Malus (Bene e male) deriva dal latino dove bonus significa giusto/buono/corretto e dove Malus significa cattivo/maligno/male.

Per Bonus Malus nel campo assicurativo si intende un sistema il quale alternativamente premia (bonus) o toglie/penalizza (malus).

Il bonus malus viene calcolato ad ogni scadenza del periodo assicurativo (annualmente) il quale terra' presente se l'assicurato ha causato incidenti o meno, il bonus significa che se durante l'anno l'assicurato non ha provocato incidenti, al premio assicurativo verra' applicata una riduzione, in altre parole l'assicurato paghera' di meno.

In caso contrario verra' applicato il malus, che significa l'aumento del premio assicurativo.

Il sistema del Bonus/Malus e' usato un po' ovunque nel mondo con nomi simili, per esempio il No Claim Discount degli USA oppure il No Claim Bonus nel regno unito.

In Italia esistono 18 classi di merito, quando non si e' mai stati assicurati e ci si assicura per la prima volta si parte dalla classe 14. Trascorso un anno, se non si sono provocati incidenti si passera' alla classe 13 la quale costa di meno e cosi' via. Quando si cambia classe si dice che si va in bonus.

Se invece durante l'anno l'assicurato ha causato incidenti, verra' retrocesso alla classe piu' alta (va in malus) e cioe' alla classe 15 la quale costa di piu' e cosi' via.

Si dice che il prezzo della classe piu' economica sia il 50% della tariffa di base dal quale si parte.

Le classi di merito non sono necessariamente uguali per tutte le compagnie assicurative, ognuna ha la sua a seconda dei loro parametri interni, cambiando compagnia assicurativa infatti si potrebbe essere retrocessi o aumentati, a seconda dei margini operativi che differenti assicurazioni usano per valutare e definire le loro classi interne.

I Italia esistono comunque delle tabelle universali definite dall'ISVAP le quali possono essere usate come una misura fissa dalle varie compagnie di assicurazioni al fine di tradurre classi di merito da una assicurazione all'altra.

Come detto sopra, ogni societa' assicurativa ha i suoi parametri per assegnare classi interne, un sistema di bonus malus pensato bene e' quello che tiene in considerazione il fattore della "Bonus Hunger" come si dice all'estero. Questa si traduce letteralmente come "fame di bonus" e si puo' intendere come "incentivo a tenersi il bonus".

Nel sistema del Bonus Malus dal punto di vista dell'assicurato, c'e' una domanda di base la quale e':

"mi conviene pagare di tasca mia e tenermi il bonus oppure e' meglio se faccio sostenere la spesa all'assicurazione, cosi' facendo perdendo il bonus?"

Anche se i parametri usati per stabilire a quale classe un assicurato appartenga siano differenti tra le varie societa' assicurative, se un assicurato ha raggiunto una classe meritevale con una assicurazione, questo bonus entro certi limiti si trasferira' alla nuova compagnia di assicurazioni.

Non piu' tardi di trenta giorni dallo scadere della polizza l'assicuratore e' obbligato a rilasciarvi un documento, (Attestato di Rischio) questo documento riporta la classe di merito raggiunta con l'attuale compagnia assicurativa e la classe di merito universale come definita dall'ISVAP, quest'ultima ha valore di legge nei riguardi delle classi di merito di qualsiasi altra compagnia assicurativa.

In altre parole, il risparmio che ci si e' guadagnati con l'attuale compagnia assicurativa lo si mantiene anche cambiando, questo e' uno dei motivi per cui ogni anno quando si sta avvicinando lo scadere della polizza e' utile confrontare con i prezzi delle altre compagnie assicurative.


 




Tutti i contenuti a scopo informativo.
Il contenuto puo' non essere completo/aggiornato/corretto, e non intende sostituire consigli legali e/o professionali. 2010 - 2017 AssicurazioniMacchina.com